Il Fiore della Vita
facebook youtube flickr
Acquista l
Merkaba in Cristallo di Rocca 3,5
Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter

vuoi restare aggiornato?
registra la tua email, è gratis!

nome
e-mail
Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland
Geometria sacra - Egitto: Scuola di misteri
Geometria sacra - Egitto: Scuola di misteri

Cos'è la Geometria Sacra?

geo + metria = misurazione della terra
Geometria Sacra = lo studio delle relazioni tra le proporzioni e le forme contenute nel microcosmo e nel macrocosmo con lo scopo di comprendere l'Unità che permea tutta la vita.

L'uomo Vitruviano. Disegno di Leonardo da Vinci

Dall'antichità, gli egizi, i greci, i Maya, gli architetti delle cattedrali gotiche, artisti come Leonardo da Vinci o il pittore Georges Seurat, tutti riconoscevano nella natura forme e proporzioni speciali, che traducevano un'armonia e unità in sé
Queste rapporti di forma e proporzioni considerati sacri nella geometria, in architettura, occorrono in forma identica in altre aree dell'espressione umana, come ad esempio nella musica.

Lo studio delle armoniche, dei modelli musicali ha da sempre affascinato i compositori e gli amanti della musica. La stessa armonia nei suoni, nelle forme, nei cori, si ritrova nella natura, dal microcosmo al macrocosmo.
La Geometria Sacra è il linguaggio più vicino alla Creazione.

Perché studiare la Geometria Sacra?

Quando gli insegnamenti della geometria sono utilizzati per mostrare la verità ancestrale secondo cui tutta la vita emerge dalla stessa matrice, possiamo vedere chiaramente che la vita nasce da una medesima fonte: la forza creatrice e intelligente, capace di amore incondizionato che qualcuno chiama DIO, Le semplici verità della Geometria Sacra sono il mezzo più efficace per illustrare alla nostra mente logica l'unità di tutte le cose.

Lo studio delle relazioni tra queste proporzioni e forme ci conduce alla comprensione che tutto ciò che esiste proviene da un'unica fonte. E che noi siamo parte di essa.

tetraedro cubo ottaedro dodecaedro icosaedro
tetrahedron hexahedron octahedron dodecahedron icosahedron.jpg

Nei seminari FOL/ Fiore della Vita gli allievi vengono introdotti agli insegnamenti della Geometria Sacra.

Vengono presentati i principali sistemi di coscienza e di conoscenza contenuti nello schema del Fiore della Vita, illustrando al nostro emisfero destro (il nostro lato logico) l'Unità di Tutta la Vita.
L'approfondimento dei concetti contenuti e rappresentati dalla matrice del Fiore della Vita, e i sistemi in esso contenuti, rendono chiaro il legame, l'Unità di tutte le cose.

Diventa così chiaro che tutto fa capo ad una unica realtà e che noi siamo parte di essa. Questa ragionevole certezza permette ad ognuno di riconoscersi con assoluta convinzione - di come siamo parte di un unico essere. Permette l'integrazione delle nostra parte intuitiva e logica.

D'improvviso diventiamo liberi dalla paura e svincolati dal sentimento di separazione La paura cessa semplicemente di esistere quando subentra in noi la certezza, la fiducia ragionevole nella unità di tutte le cose.

La Geometria Sacra è anche conosciuta come il "Linguaggio della Luce". Solamente a partire dalla comprensione di questa verità e dell'apertura del cuore, possiamo integrare i due nostri emisferi cerebrali, attivando con la meditazione una ghiandola molto importante, la ghiandola pineale (le cui funzioni oggi sono ridotte al minimo).

L'Occhio di Horus

"Che l'Occhio di Horus possa portarti di
fronte al dio e brillare attraverso la sua bocca"
Iscrizione sulla piramide di Horus
"colui che governa con due occhi"

Nella mitologia egizia Horus era uno dei 5 figli di Ra e Rhea, la coppia generatrice che diede origine agli dei egizi. I suoi fratelli erano Osiride, Seth, Iside e Nefti.
Osiride successe a Ra come re dell'Egitto e sposò Iside sua sorella.
Suo fratello Set, uccise Osiride che discese agli Inferi per regnare nella Terra dei Morti.
La vedova Iside, invocò l'aiuto di suo fratello Horus per distruggere Set, e che gli facesse guerra. Osiride invece resuscitò.

L'occhio destro di Horus rappresenta l'informazione concreta, basata sui fatti, controllata dall'emisfero cerebrale sinistro. Espressioni dell'attività dell'emisfero cerebrale sinistro sono le parole, le lettere e i numeri e tutte le cose e i concetti che possono essere descritte in termini di frasi e di pensiero completi.
Esso affronta la realtà dell'universo da un punto di vista maschile.

L'Occhio Sinistro di Horus rappresenta l'informazione estetica, astratta, controllata dall'emisfero destro del cervello.
È connessa con i pensieri e i sentimenti esoterici e responsabili delle forme di intuizione. Affronta la realtà dell'universo da un punto di vista femminile.
Noi usiamo l'occhio sinistro di orientamento prevalente del lato destro del cervello per i sentimenti e l'intuizione.